Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

 

INDIRIZZO PSICOTERAPEUTICO

MASTER
La psicoterapia mansionale integrata

 Il Master si attiva ogni 2 anni

 

Calendario 2018

 

16-17 Febbraio 2018

09-10 Marzo 2018

20-21 Aprile 2018

18-19 Maggio 2018

14-15 Settembre 2018

19-20 Ottobre 2018

16-17 Novembre 2018

 

Orari:

Venerdì: ore 09:00-13:00 e 14:00-18:00

Sabato: ore 09:00-13:00 e 14:00-18:00

 

  

 

  Scarica il depliant con tutte le informazioni 

  Scarica la scheda di iscrizione

 

 

 

 

FINALITÀ

Il corso intende fornire conoscenze e strumenti di intervento clinico specificamente destinati alla cura delle disfunzioni sessuali maschili, femminili e di coppia, che si manifestano più frequentemente con i sintomi dell'impotenza erettile, dell'eiaculazione precoce o ritardata, dell'anorgasmia, del vaginismo, della dispareunia o della compromissione del desiderio. Il corso prevede iniziali momenti formativi, in ordine alla lettura della domanda e alla scelte terapeutica per completare la formazione di base.

torna all'indice

 

DESTINATARI

Possono iscriversi tutti coloro che sono iscritti all'albo degli psicoterapeuti e/o che sono in formazione presso una scuola di Psicoterapia riconosciuta. Sono ammessi a partecipare come uditori in un numero non superiore a 1/10 degli iscritti anche cultori della materia previo colloquio di ammissione. I corsi verranno attivati con un numero minimo di 12 iscritti e massimo di 30.

torna all'indice

 

DURATA

Sette week-end: Venerdì e Sabato dalle ore 9.00 alle ore 18.00

torna all'indice

 

PERCORSO FORMATIVO

La formazione che consente di acquisire le abilità necessarie per praticare la psicoterapia mansionale integrata (PMI) richiede un iter che associa la frequenza del Master PMI (7 week-end), la preparazione teorica - FAD (Formazione a distanza) e la supervisione. 
Nel suo insieme il percorso formativo richiede un totale di 208 ore così ripartite:

- 30 ore dedicate a temi di impostazione generale (aspetti teorici) con l’utilizzazione di metodiche di coinvolgimento attivo e costante riferimento alla casistica clinica;
- 40 ore di preparazione avvalendosi del materiale didattico indicato durante lo svolgimento del corso e FAD (Formazione a 
distanza)
- 90 ore per l’apprendimento pratico (aspetti applicativi) con la utilizzazione privilegiata di role-play.

Supervisione
- 48 ore di supervisione individuale e/o di gruppo condotte da un docente indicate dalla scuola. (obbligatorie per chi desidera iscriversi All'Albo Professionale CIS) Saranno a tal proposito organizzati week-end di supervisione di gruppo dalla Scuola CIS
 

torna all'indice

 

ALBO PROFESSIONALE

Nell’attesa del riconoscimento della professione di coloro che si occupano di sessuologia clinica, il Centro Italiano di Sessuologia ha costituito dal 1995 un Albo Professionale interno. L’Albo professionale è nato con l’obbiettivo di attribuire una qualifica di professionalità a chi ha intrappreso la formazione in sessuologia. Si compone di categorie diverse (Allievo di I°e II° livello, Membro effettivo educatore, consulente o terapeuta, Membro didatta) in funzione del livello di preparazione raggiunto. In base all’art 8 dello Statuto della Scuola CIS la partecipazione al percorso formativo consente la iscrizione nella categoria Allievi di I° livello per coloro che stanno svolgendo la formazione di base, e di Allievi di II° livello per chi è in supervisione. Per coloro che intendono essere ammessi alle categorie superiori valgono le disposizioni indicate nello Statuto della Scuola CIS.

La “legge Bersani” (n°248, del 4 Agosto 2006) ha eliminato le limitazioni in materia di pubblicità in ambito sanitario mantenendo l’obbligo della veridicità del messaggio e del “decoro” dello stesso. Per questa ragione, poiché l’iscrizione all’Albo CIS attesta l’adeguatezza del training formativo e inoltre prevede aggiornamenti periodici e continui, si rende possibile l’utilizzazione della definizione di “sessuologo”.

torna all'indice

 

OBIETTIVI

A) Generali:
• assumere la conoscenza di una coerente teoria della tecnica per l’attuazione della Psicoterapia Mansionale Integrata (PMI);
• apprendere la pratica clinica della PMI individuando le situazioni cliniche che possono essere suscettibili del trattamento, stabilendo strategie d’intervento e acquisendo abilità tattiche;
• confrontarsi con le proprie istanze emotive attivate dalle tematiche cliniche affrontate e dalle relazioni con i pazienti.

B) Specifici 
• integrare la definizione diagnostica con le variabili di ordine sessuologico;
• definire le variabili su cui fondare la PMI, elaborare la strategia di intervento, attuare le tecniche adeguate per lo svolgersi del processo psicoterapeutico.

torna all'indice

 

TEMATICHE GENERALI
 
La Psicoterapia Mansionale Integrata.

torna all'indice

 

TEMATICHE SPECIFICHE

1 - Aspetti teorici

  1. sessuologia Clinica

• Richiami di clinica sessuologica per la diagnosi e la scelta terapeutica.

  1. La Psicoterapia Mansionale Integrata - PMI

• La terapia e la psicoterapia delle disfunzioni sessuali: richiami storici ed epistemologici.
• Fattori specifici e aspecifici nella PMI.
• Definizione della PMI.
• Obiettivi, strumenti e mezzi della PMI.
• Strategie e tattiche della PMI.
• Il processo terapeutico e la relazione terapeutica.
• Le modalità di approccio alle resistenze.
• Le mansioni e la loro utilizzazione.
• Efficacia e insuccessi delle PMI.
2 - Aspetti applicativi

  1. Definizioni ed elementi costitutivi

• Il setting e la relazione nelle sedute individuali e di coppia.
• Le funzioni: prestare attenzione (a sé, all’altro, alla relazione), osservare (sé, l’altro, la relazione), ascoltare, ricordare. Fattori di facilitazione e di ostacolo.
• La comunicazione non verbale e le emozioni.
• La comunicazione verbale e il linguaggio della sessualità.
• Atteggiamenti personali che inducono risposte o non facilitano l’espressione, requisiti e stili personali dello/a psicoterapeuta.

  1. Tecniche e strumenti
  • Aree dell’intervento sessuologico.
  • Porre le domande: quando, come, perché.
  • Rispondere al contenuto, al sentimento, al significato
  • Accoglienza, ascolto e prescrizione.
  • Utilizzazione degli strumenti terapeutici.
  1. Relazione e alleanza terapeutica

• Tecniche finalizzate a:

  1. costruire e mantenere un’ alleanza terapeutica con il paziente, singolo o in coppia,
  2. accedere ai propri sentimenti ed emozioni
  3. essere empatici

• Meccanismi interpersonali propri della PMI.

torna all'indice

 

TECNICHE DIDATTICHE

a) Per gli aspetti cognitivi (il sapere) vengono utilizzate le tecniche della lezione frontale,dell’apprendimento teorico individuale (FAD -  formazione a distanza) con le conseguenti verifiche e, prevalentemente, del lavoro in gruppo attivato da una premessa teorica.
b) Per gli aspetti esperenziali (il saper fare e il saper essere) vengono svolte simulazioni nella forma delRole Play e incontridi supervisione individuale e/o di gruppo e la formazione sul campo.

torna all'indice

 

DOCENTI

La programmazione del Corso e la conduzione dei gruppi sono affidate ai collaboratori del Prof. Giorgio Rifelli (Fondatore della Scuola): Dott.ssa Maria Cristina Florini, Dott.ssa Gabriella Rifelli, Dott. Tiziano Tagliavini.

torna all'indice

 

ECM - MINISTERO DELLA SALUTE Programma Formazione Continua

Il CIS avvia le pratiche per l’accreditamento presso il Ministero della Salute. In particolare, alle iniziative già attuate, sono stati riconosciuti 50 crediti formativi. La valutazione verrà attuata attraverso verifiche di apprendimento svolte in itinere e finale. Inoltre tenendo conto delle disposizioni per l’accreditamento ECM verranno somministrati questionari di apprendimento in entrata e in uscita, di autovalutazione e di gradimento. 

torna all'indice

 

VALUTAZIONE

La valutazione verrà attuata attraverso verifiche di apprendimento svolte in itinere e finale. Inoltre tenendo conto delle disposizioni per l’accreditamento ECM verranno somministrati questionari di apprendimento in entrata e in uscita, di autovalutazione e di gradimento.

torna all'indice

 

ATTESTAZIONE

A coloro che posseggono i titoli di legge per l’abilitazione professionale, che hanno frequentato i 4/5 delle lezioni del corso, completato il percorso formativo e sostenuto le verifiche previste, verrà rilasciata un Attestato di Frequenza del Corso con l’indicazione delle ore svolte.
Gli iscritti, con la qualifica di uditori che abbiano frequentato i 4/5 delle lezioni, non sono tenuti a sostenere le verifiche previste e otterranno l’Attestato di frequenza con l’indicazione della qualifica di Uditore.

torna all'indice

 

COSTO

La quota di partecipazione è di € 1400 + iva da versare in due rate secondo le indicazioni fornite dalla segreteria.

torna all'indice