di Antonio La Torre

 

Esiste una pillola in grado di accendere il desiderio sessuale femminile? Ed in cosa consiste?

 

Nel gergo comune si è impropriamente diffuso (per analogia con la più nota “pillola blu” riservata agli uomini) il termine di “viagra rosa”, soprattutto a partire dal 2015, anno in cui la Food and Drug Administration (FDA: l’ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti farmaceutici) ha approvato negli USA il commercio del Flibanserin (venduto con il nome di Addyi), indicato solo (è bene precisarlo) per le donne in pre-menopausa affette da uno scarso desiderio sessuale: “Hypoactive Sexual Desire Disorder” (HSDD).

 

Il Flibanserin appartiene alla categoria degli antidepressivi (anche se non è mai stato commercializzato come antidepressivo) ed è un farmaco “Serotoninergico Multifunzionale Agonista ed Antagonista” (MSAA) (Stahl, 2008, 2015). La molecola agisce in modo differente su alcuni recettori cellulari serotoninergici (recettori noti come 5HT), in particolare attraverso un’azione cosiddetta agonista sui recettori 5HT1A ed un’azione antagonista sui recettori 5HT2A; inoltre ha una moderata affinità per altri recettori serotoninergici (5HT2B e 5HT2C) e per i recettori dopaminergici D4. Flibanserin migliorerebbe il funzionamento sessuale favorendo il rilascio di dopamina e di norepinefrina e riducendo il rilascio di serotonina (Stahl, 2008, 2015).

 

Nel bugiardino, si legge che il flibanserin è dunque indicato per il trattamento del disturbo da desiderio sessuale ipoattivo (HSDD) nelle donne in premenopausa. La mancanza di desiderio sessuale non dev’essere ricondotto a compresenza di altre patologie o condizioni psichiatriche, problemi nelle relazioni interpersonali, assunzione di farmaci o droghe. Il flibanserin non deve essere usato per incrementare la performance sessuale e non è autorizzato per l’uso nelle donne in post menopausa. Il dosaggio raccomandato è di 100 mg/die di flibanserin in singola somministrazione giornaliera.

 

È bene notare che la commercializzazione del flibanserin è stata preceduta da vivaci dibattiti pubblici sull’argomento: da una parte si era schierato in favore del farmaco il movimento Statunitense «Even the score» (letteralmente «pareggiare il conto», intendendo con ciò reclamare il diritto a «pareggiare il conto» con gli uomini, dal momento che a disposizione di questi ultimi vi sono numerosi farmaci in commercio per le disfunzioni sessuali, diversamente dalle donne), dall’altra si era schierata in aperta opposizione la Prof.ssa Leonore Tiefer di New York, alla guida di un movimento (“New view campaign. Challenging the Medicalization of Sex.”) che sostanzialmente accusa le case farmaceutiche di strumentalizzare la sessualità delle donne. Nel sito della “New view campaign” viene posta infatti la domanda «Sex for our pleasure or their profit?», dove il “nostro” piacere è quello delle donne, mentre il “loro” profitto sarebbe quello delle case farmaceutiche. La Tiefer sostiene il rischio di “medicalizzare il sesso in nome del profitto”.

 

Nel 2016 lo studio di Jaspers e coll. pubblicato su Jama Internal Medicine, rivela tuttavia che i benefici derivanti dall’assunzione del flibanserin appaiono modesti; inoltre lo studio conferma che il medicinale aumenta il rischio di effetti collaterali quali sonnolenza, vertigini, stanchezza e nausea.

 

Le conclusioni di tale studio indicano degli evidenti limiti circa l’efficacia del flibanserin.

 

Nel giugno del 2019 la Food and Drug Administration approva un altro farmaco per il trattamento del disturbo da desiderio sessuale ipoattivo (oggi denominato “Disturbo del desiderio sessuale e dell’eccitazione sessuale femminile”) nelle donne in pre-menopausa: il Bremelanotide, commercializzato solo negli USA con il nome di Vyleesi. Le indicazioni sono dunque le stesse, ma ciò che cambia è la sua modalità di assunzione, che avviene attraverso un’iniezione sottocutanea da effettuarsi circa 45 minuti prima del rapporto sessuale. Il farmaco è un peptide che agisce attivando i recettori della melanocortina MC3 e MC4 (Stahl, 2008).

 

Il farmaco può provocare effetti collaterali come nausea, dolore nel sito di iniezione e mal di testa.  Può anche causare un aumento temporaneo della pressione sanguigna e una diminuzione della frequenza cardiaca.

 

Tra i farmaci per le disfunzioni sessuali maschili e femminili esiste dunque un meccanismo di funzionamento diverso: per gli uomini, la disfunzione erettile viene trattata con farmaci inibitori della fosfodiesterasi-5  (PDE-5), che sostanzialmente favoriscono l’afflusso di sangue all’interno dei cosiddetti corpi cavernosi del pene (semplificando grossolanamente, si potrebbe alludere ad un meccanismo “idraulico”); per le donne il desiderio viene acceso con un meccanismo (per molti versi ancora sconosciuto) che agisce sui recettori di cellule cerebrali.

 

Tanto gli uomini quanto le donne condividono tuttavia un aspetto comune che condiziona l’efficacia nel tempo delle terapie farmacologiche. Giorgio Rifelli (1988) considerava infatti le disfunzioni sessuali una “patologia dell’essere” e non una “patologia della funzione”: il loro trattamento, per essere efficace, richiede che ci si rivolga “ad un universo di significati diversi, (…) adottando una lettura antropo-fenomenologica della persona come essere nel mondo”. Più che di sintomi, Rifelli (1995) scriveva infatti di “modalità esistenziali dell’essere”. Le innovazioni tecnologiche introdotte dai farmaci (blu o rosa che siano e al di la delle differenziazioni cromatiche e dei meccanismi farmacocinetici che farmacodinamici che li caratterizzano) saranno efficaci se il clinico sarà capace di integrarle con le altre dimensioni dell’esistere.

 

Bibliografia:
Jaspers, L., Feys, F., Bramer, W.M., Franco, O.H., Leusink, P., & Laan, E.T.M. (2016). Efficacy and Safety of Flibanserin for the Treatment of Hypoactive Sexual Desire Disorder in Women. A Systematic Review and Meta-analysis. JAMA Intern Med.; 176 (4): 453-462. doi: 10.1001/jamainternmed.2015.8565

 

FDA (Food and Drug Administration) (2015): Highlights of Prescribing Information ADDYI.
Disponibile on line su: https://www.accessdata.fda.gov/drugsatfda_docs/label/2015/022526lbl.pdf

 

FDA (Food and Drug Administration) (2019): Highlights of Prescribing Information VYLEESI.
Disponibile on line su: https://www.accessdata.fda.gov/drugsatfda_docs/label/2019/210557s000lbl.pdf

 

Rifelli, G. (1998): Sildenafil (Viagra). Sessuologia news, n.1, pag. 1

 

Rifelli, G. (1995): Le Mansioni sessuali, in Consulenza e terapia delle disfunzioni sessuali, in Rifelli, G., & Moro P. (a cura di), Clueb Editore, Bologna.

 

Stahl, S.M. (2008). Stahl’s Essential Psychopharmacology: Neuroscientific Basis and Practical Applications (third edition). New York: Cambridge University Press.

 

Stahl, S.M. (2015). Mechanism of action of flibanserin, a multifunctional serotonin agonist and antagonist (MSAA), in hypoactive sexual desire disorder. CNS Spectrums; 20: 1-6

 

Thorp, J. Jr, Palacios, S., Symons, J., Simon, J., & Barbour, K. (2014). Improving prospects for treating hypoactive sexual desire disorder (HSDD): development status of flibanserin. BJOG; 121(11):1328-31. doi: 10.1111/1471-0528.

 

Tiefer, L. (2010). Activism on the medicalization of sex and female genital cosmetic surgery by the New View Campaign in the United States. Reproductive Health Matters. 18(35):56-63. doi: 10.1016/S0968-8080(10)35493-0.

 

Web site: « Even The Score: A campaign for women's sexual health equity», disponibile on line su https://www.facebook.com/pg/Even-The-Score-1461807247387799/about/?ref=page_internal

 

Web site: «New view campaign», disponibile on line su: http://www.newviewcampaign.org/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *